San Vito Chietino

San_Vito_Chietino_Belvedere

Costa dei Trabocchi - San Vito Chietino

La cittadina, definita da D’Annunzio “il paese delle ginestre”, sorge su uno sperone roccioso a picco sul mare e dalle sue balconate si gode un ampio panorama che spazia dalla Majella al Gargano, alle Isole Tremiti. Il borgo medievale conserva molte tracce del suo passato con resti della cinta muraria e belle chiese. In località Murata Bassa, vi sono dei resti archeologici risalenti al I/VI secolo.

La Marina di San Vito Chietino è una tranquilla e piacevole località, con belle spiagge di sabbia o di ciottoli, sorvegliate da maestose rupi di arenaria. La costa particolarmente frastagliata è caratterizzata dal Promontorio del Turchino, così chiamato per il mare limpidissimo che assume le intense sfumature del cielo. Questo angolo è reso ancora più suggestivo dalla presenza del "Trabocco del Turchino". Alle spalle del promontorio, tra aranceti e gialle ginestre, si erge Villa Italia, l'eremo in cui Gabriele D'Annunzio ha trascorso lunghi periodi, affascinato dalla bellezza dei luoghi. Qui ha vissuto molte sue passioni ed ha elaborato "Il Trionfo delle Morte".
La cucina locale è tipicamente marinara, da provare il “brodetto di pesce alla sanvitese” e gli squisiti piatti a base di pasta condita con semplici sughi di pesce. Numerose le manifestazioni di vario genere. L’ultimo fine settimana di luglio si svolge la festa della Madonna del Porto con una suggestiva processione in mare su barche ornate a festa. Tante le possibilità di escursioni alla scoperta delle tante meraviglie culturali, architettoniche e naturali situate non lontano dalla località.
(Fonte: http://conoscere.abruzzoturismo.it)

Photogallery

Trabocco_Turchino
San_Vito_Chietino_Panorama
San Vito Marina

Copyright © 2018 All Rights Reserved